• +39 379 227 2671
  • Tutti i giorni dalle 9:00 alle 21:00

Benefici della birra sulle donne

Benefici birra sulle donne

I benefici della birra sulle donne sono un falso mito, oppure è vero che le proprietà della nostra amata birra sono tangibili per il benessere delle donne, magari in modo diverso rispetto a quel che possono trarne gli uomini?

Nell'immaginario collettivo, la birra viene spesso abbinata al genere maschile, quasi per tradizione. Noi pensiamo più per errore.
Errore, perché secondo una ricerca di Assobirra*, il 70% delle donne italiane consuma birra e il 30% di loro lo fa almeno due volte a settimana. Il consumo di birra tra le donne inoltre è in aumento: 4 donne su 10 hanno aumentato i consumi di birra negli ultimi 5 anni.

Vediamo allora insieme il rapporto tra donna e birra: perché alle donne piace, perché fa bene e come e quando stare attente.

 

SOMMARIO

La birra è stata inventata da una donna

Iniziamo dicendo che la birra è stata inventata da una donna, esatto. In un villaggio sperduto della Mesopotamia, "appena" 4.500 anni fa, una donna stava attraversando un momento difficile della vita, immaginiamo.
Probabilmente si sentiva in cerca di aiuto, forse aveva bisogno di una rassicurazione. Si rivolse agli Dei. Lasciò sul loro altare molte preghiere, qualche lacrima forse, e un tributo. Un dono. Quel che poteva, poca cosa.
Una ciotola che conteneva orzo. Tutto qui.
Ma l'orzo resistette all'acqua piovana e poi sotto il sole iniziò a fermentare.
E birra fu!

Parleremo in altra sede di quanto l'arte della birra sia stata femminile a lungo, nei secoli. Tanto che persino le divinità che ne custodivano la riuscita erano femminili. E furono donne, come Cleopatra, a facilitare la diffusione della bevanda nel globo, per accostarsi al vino, predominante in altri luoghi.
Ma lasciamo la storia a un'altra volta: qui vogliamo parlare dei benefici della birra per le donne. Torniamo ai giorni nostri.

La birra fa ingrassare?

Dai, sfatiamo un mito. La birra fa ingrassare? No. O meglio: non necessariamente. La birra, integrata in un'alimentazione sana ed equilibrata e in uno stile di vita attento al benessere alla salute in generale, non comporta aumenti di peso in generale. È la bibita alcolica che associa il più basso contenuto di alcol al più elevato contenuto di acqua (circa il 93%) e il suo apporto di zuccheri è piuttosto basso.
Il suo potere diuretico è molto potente, proprio per l'alta presenza di acqua e quindi se usata con moderazione e in condizioni di salute buone, non danneggia la linea.


Ciò che è importante è conoscerla.
Bisogna sapere che più alto è il tasso alcolico, più calorie sviluppa la birra.
E bisogna tenere a mente che l'eccesso di qualsiasi alimento o bevanda non aiuta il metabolismo e la linea in generale.
Ma va anche fatto sapere che la birra può accelerare il metabolismo, e che il già citato effetto diuretico facilita l'attività dei reni.
Se è vero che la birra non è "utile" in senso stretto al nostro corpo, è anche vero che alcune sue caratteristiche sono spesso dimenticate ingiustamente. E noi siamo qui a ricordarvele!

La birra fa bene alle ossa

L'osteoporosi è più incidente sulle donne. Di qui non si scappa, ahimé.
Ma la birra c'è. La Cambridge University ha condotto alcuni studi grazie al Professor Powell, che hanno dimostrato la capacità della birra di rendere le nostra ossa più forti e prevenire l’osteoporosi.
Il silicio, una sostanza di cui molte birre sono ricche, sembra avere una relazione molto stretta con la densità del tessuto osseo. Tesi, per altro, che conferma solo alcune ricerche da presenti.

Donne e stress: una birra non ti cambia la vita, ma forse la giornata sì.

Partiamo di nuovo dalla scienza.
Uno studio svedese pubblicato sulla National Library of Medicine, ha dimostrato che il consumo di birra consapevole e moderato può alleviare gli stati d’ansia e di depressione facendo bene all'umore.§
Siamo partiti da uno dei tanti studi scientifici in merito per correttezza, ma tutto sommato lo sapevamo già.
Giornate non semplici, periodi non semplici. Attimi non semplici. Pensieri non semplici. Lo sappiamo.
La birra non risolve i problemi. I problemi restano lì, quando ci sono.
Ma c'è un ma.
Uno dei motivi per cui le donne amano la birra è che a volte si rende compagna discreta di momenti di convivialità che appagano la mente.
Non vogliamo dire che certe occasioni (una serata di chiacchiere con le amiche, un successo da festeggiare, un brindisi alla fine di una giornata dura) sarebbero meno belle o importanti senza una birra da condividere. Ci mancherebbe: sarebbero belle ugualmente.
Ma lei c'è. C'è spesso, c'è volentieri. È un fatto. E per questo a qualcosa di certo serve. Se la scegliamo, un motivo ci sarà.
...birrozzo?

Benefici della birra per i capelli

Ecco un ambito meno conosciuto. I benefici della birra sui capelli. Doverosa premessa: noi preferiamo berla, la birra!
Non potevamo esimerci dal dirlo.
Per dovere di completezza, tuttavia, è necessario parlare di quanto bene la birra faccia ai capelli.
La birra viene usata come vero elisir di bellezza per la pelle e per i capelli da secoli: il malto e il luppolo danno luce, nutrimento e morbidezza ai capelli.
I capelli risultano più lucidi, perché il ph basso della birra aiuta a chiudersi le cuticole.
Una birra di qualità è ricca di nutrienti e può evitarti l'uso di sostanze chimiche e dannose sui capelli, mantenendoli comunque lucenti e voluminosi.

 

Benefici della birra sui capelli

Ma c'è un ma.

La birra naturale contiene molti fermenti benefici e vitamine, utili per la bellezza dei capelli.
Tuttavia bisogna ricordare che durante la pastorizzazione, queste sostanze vengono disintegrate. È necessario quindi usare birra non pastorizzata e non industriale (la bassa qualità dà risultati scadenti), ottenuta da birrifici affidabili.
Via libera a impacchi, risciacqui, frizioni per rendere le radici più forti e i capelli più voluminosi, corposi e lucenti.

Birra in gravidanza: la buona regola da seguire

Presso i coloni americani esisteva la "Groaning Beer", una birra speciale che veniva prodotta quando una donna restava incinta, da darle da bere durante il travaglio. Poi era indicata anche per fare il bagno al nascituro e magari per fare ubriacare i mariti che dovevano assistere al parto senza svenire.
La birra, in antichità, era considerata corroborante. Anche in gravidanza.
Oggi non è così.

La birra deve essere eliminata dall'alimentazione o limitata al minimo, durante la gravidanza. L'alcol attraversa senza filtri la placenta e passa direttamente nel sangue del piccolo. Il feto poi non ha ancora gli enzimi necessari per smaltire l'alcol. Insomma. Per sicurezza, no birra in quei nove mesi.
Sono solo nove mesi, si può fare!

Ma vi aspettiamo per brindare alla grande quando la famiglia si sarà allargata!

Donne e birra: conclusioni felici

Le donne e la birra si amano, da sempre.
La birra è oggi una piccola grande coccola a fine giornata, o in qualsiasi momento, quando si incontra l'amica o l'amico che ti mette a posto la luna storta.
È un punto d'incontro con il/la partner, specie se entrambi/e amate il buon bere e quindi cercate il gusto particolare, la birra davvero buona, la qualità di bere bene.

La birra è buona, bella e piena di virtù che ci impegniamo a scoprire sempre più approfonditamente.

Seguiteci! Che siate donne o altro!

 


È ora di birra! Ecco qualche suggerimento...​​

ANTIKORPO
Birrificio Antikorpo - Impact Zone

ANTIKORPO
Birrificio Antikorpo - Wahine

ANTIKORPO
Birrificio Antikorpo - Gone Mental

2 commenti
di Martina sopra January 21, 2022

Articolo molto interessante.
Apprendo così i benefici della birra alle ossa ed ai capelli.
W il silicio e la birra al posto dello shampoo! 😉

di Martina sopra January 21, 2022

Articolo molto interessante.
Apprendo così i benefici della birra alle ossa ed ai capelli.
W il silicio e la birra al posto dello shampoo! 😉

LASCIA UN COMMENTO

I commenti devono essere approvati prima di essere mostrati


TORNA IN CIMA