• +39 379 227 2671
  • Tutti i giorni dalle 9:00 alle 21:00

Rimedi per i postumi di una sbronza

Ingredienti strani birra

NON DOVETE MUNIRVI DI SPUTACCHIERA

L’Italia rimane a macchia di leopardo. Nonostante il cambio di rotta politico, il governo affronta la pandemia da Covid-19 nello stesso modo: le regioni italiane cambiano colore per fermare i contagi, anche se i vaccini vengono distribuiti sempre più celermente. E noi a casa che cosa possiamo fare? Certo, ci sono le piattaforme di streaming e i libri impolverati che ci eravamo ripromessi di leggere come Anna Karenina o il Dottor Zivago.
Ma dopo una giornata di smart working, reclusi in casa e senza svaghi, è ovvio che ci meritiamo una birra. Secondo le ultime stime la vendita di alcol online è aumentata del 180% nei primi sei medi di pandemia. Dato che è confermato dal 147% dei sei mesi successivi. Alcune percentuali sfiorano il 500% dell’incremento. Fin qui nulla di strano o preoccupante, se non fosse che sono cresciuti anche i casi di alcolismo e dipendenza.

Al di là dei numeri e delle preoccupazioni sanitarie, ci teniamo a dire che Birridea propone birre artigianali da degustazione. In teoria, non ci si dovrebbe ubriacare. Ovviamente non proponiamo neanche di munirsi di sputacchiera per sputare la birra, dopo averla lasciata decantare in bocca. L’artigianalità delle nostre birre mira più al piacere di assaporare gusti nuovi piuttosto che intossicarsi.

Avevo bisogno di una birra come base per ricominciare CHARLES BUKOWSKY


Può succedere, però, che si esageri con l’alcol. È normale e non siamo qui per giudicare. Chi non è mai tornato a casa senza sapere come esserci arrivato? Chi non ha mai tentato di ‘asciugare’ lo stomaco con un panino o un kebab o una pizza dopo aver innaffiato a volontà la mucosa gastrica? Chi non si è mai ritrovato il giorno dopo con un forte mal di testa, la nausea o semplice spossatezza?
Prima di parlare di rimedi contro l’hangover più o meno fantasiosi , ci soffermeremo su alcuni dettagli chimico-biologici per spiegare che cosa succede al nostro corpo quando abbiamo bevuto troppo. Non vi siete mai chiesti perché biascicavate durante una festa? O perché non avevate ricordi precisi di quella sera in discoteca? Bene, noi vi rispondiamo anche se non avete mai sollevato la questione!

L’alcol attiva il fegato che metabolizza l’etanolo, scomponendolo in sostanze chimiche meno dannose che, tra le altre cose, forniscono energia a cervello e muscoli. Quando, però, le quantità di alcol superano le capacità del fegato di metabolizzare, gli effetti del neurotrasmettitore goba -che ci rende calmi- vengono aumentati: farfugliamo, ci addormentiamo ovunque e siamo coordinati come una scimmia su tacchi alti.
L’alta percentuale di etanolo sopprime il glutammato (un eccitante) che contribuisce a farci sembrare adulti che non hanno imparato a parlare e a muoversi. La soppressione del glutammato influisce anche sulla memoria. Inoltre, l’alcol è un depressivo: ci rende infelici o tristi e stanchi.

Ora, veniamo ai mitici e miracolosi rimedi per i postumi della sbornia:



  • Al primo posto per rappresentazione mediatica ci sono le uova, crude o cotte, perché pare che contengano un amminoacido -la cisteina- che depura l’organismo dalle tossine. Negli Stati Uniti viene preparato un cocktail come rimedio post-sbornia, il Prairie Oyster, che contiene uovo crudo, salsa Worchestershire, aceto, salsa piccante, sale e pepe. Probabilmente è efficace perché soltanto leggere gli ingredienti fa vomitare;
  • Al secondo posto, abbiamo la “Konterbier”, ovvero la birra del giorno dopo in tedesco. Si dice che per far passare gli effluvi dell’alcol sia necessario tornare a bere. In effetti, l’unico modo per non avere i postumi di una bevuta eccessiva è continuare ad alzare il gomito. Però, prima o poi dovremo pur smettere di bere, almeno per la call di lavoro del giorno dopo;
  • Al terzo posto, ci sono i massaggi. Pare, infatti, che esercitare una certa pressione su alcuni punti strategici aiuti a fronteggiare l’hangover. Sicuramente il massaggio più indicato è quello della nuca, sotto il foro occipitale, che normalizza il flusso sanguigno. Gli altri palpeggiamenti sono più bizzarri, come massaggiare i cuscinetti di entrambi i mignoli o esercitare una forte pressione sopra il ponte nasale, tra le sopracciglia. Se vi fidate, provate a stringere forte i lobi contemporaneamente oppure spingete l’indice sul foro del mento. Sicuramente riderete;
  • Bere acqua e bevande ricche di Sali minerali, mangiare frutta e verdura e tornare a letto. Questi sono gli unici veri rimedi contro una bella sbronza.
Ricordatevi di bere con moderazione. Se proprio non riuscite a trattenervi o vi sfugge il bicchiere di mano, allora tenete a mente i nostri consigli. Fateci sapere se funzionano! Detto questo, non siamo qui per giudicarvi. L’importante è stare bene. Da parte nostra, il benessere passa anche attraverso una buona birra artigianale. Se volete saperne di più su come tornare sobri, non dovete far altro che bere, acquistando i nostri prodotti.

di A. Grippo
LASCIA UN COMMENTO

I commenti devono essere approvati prima di essere mostrati


TORNA IN CIMA