• +39 379 227 2671
  • Tutti i giorni dalle 9:00 alle 21:00

Storia della birra in 15 date

Birra e streghe

LA STORIA DELLA BIRRA, RIASSUNTO IN 15 DATE

Una divertente storia della birra riassunta in 15 tappe fondamentali!

4000 a.C.: una birra chiamata sikaru, antenata della birra lambic, viene elaborata in Mesopotamia. Probabilmente, qualcuno aveva dimenticato nell’acqua del frumento e voilat: birra.

54 a.C.: prime tracce di brasaggio di una birra in Gran Bretagna. L’Inghilterra del I secolo a.C. doveva essere piena di lieviti puzzolenti.

V secolo: prime tracce di coltivazione di luppolo nell’Ovest della Repubblica Ceca, ma poi le stesse si perdono di vista (non per altro si chiamano "Cechi") perché ci vogliono altri dieci secoli prima che la pianta venga usata assiduamente.

1308: si forma a Bruges un primo raggruppamento di birrai. Forse il fatto che la temperatura media in agosto sia di 16° li aveva indotti a rifiutare la bevanda ghiacciata. Infatti, le belghe si bevono a temperatura ambiente (tra gli 8° e i 12°).

1393: nascita dei pub, public house. Le Ale house gestite dalle donne vengono sostituite dalle public house condotte da uomini. Il pub è sempre stato un po’ maschilista, in effetti.

1516: la storia della birra tedesca ha un’improvvisa accelerazione: in Germania viene promulgato l’editto sulla purezza della birra che imponeva restrizioni sull’uso del frumento per la birrificazione allo scopo di riservare il cereale alla panificazione. Se Giovenale avesse scritto ‘panem et cervisiam’, pane e birra, la storia avrebbe avuto un altro seguito. Come direbbe Maria Antonietta, se non hanno più pane dategli la birra.

1632: inaugurazione del primo birrificio americano. Sì, gli Americani hanno una lunga tradizione di brirrificazione in casa. Infatti, tendenzialmente le birre di quell’epoca puzzavano di piedi.

È stato un uomo saggio colui che ha inventato la birra. PALTONE, 428 a.C. – 347 a.C.


1718: a Londra tracce di una birra del tipo porter. Allora non è vero che Guinness ha la paternità di questo stile.

1725: Inizia la storia della birra guinness: Arthur Guinness produce la sua prima porter in Irlanda. Infatti, le date non mentono. C’è da dire che Arthur era impegnato in ben altre attività. Con la moglie Olivia diede alla luce 21 figli.

XIX secolo: incisioni di avventurieri europei che illustrano la produzione artigianale in Africa di birra di banana. Le pitture dei viaggiatori abbondano nella storia dell’antropologia. Tuttavia, testimoniano soltanto scoperte europee riguardo all’altro. Chissà da quale secolo gli Africani pestano banane e le lasciano fermentare.

1842: Joseph Groll elabora la prima birra chiara della storia. Joseph dovette rimboccarsi le maniche perché tre anni prima gli spillatori di birra gli avevano rovesciato 36 barili in strada. Aveva un cattivo sapore!

1857: gli studi di Louis Pasteur dimostrano il ruolo fondamentale dei lieviti nel processo di fermentazione alcolica. La birra era soggetta a contrarre malattie per via della polvere.

1962: l’associazione trappista internazionale stabilisce regole ferree per la menzione ‘birra trappista’: deve essere elaborata dentro un’abbazia cistercense trappista dai monaci stessi o sotto il loro controllo; i proventi derivati dalla vendita sono destinati a opere di carità. Simpatici questi monaci!

2005: l’antropologo Alan Eames sostiene che la birra abbia spinto i nomadi ad una vita sedentaria. Sicuramente le coltivazioni di cereali hanno contribuito alla sedenterizzazione umana, ma non sottovalutiamo il potere della birra che porta sonnolenza e stanchezza, perciò al riposo.

2016: la birra viene inserita nel patrimonio culturale immateriale dell’Unesco. BIRRA PATRIMONIO DELL’UMANITÀ!!!!!!!!!!!!!!!

di A. Grippo
LASCIA UN COMMENTO

I commenti devono essere approvati prima di essere mostrati


TORNA IN CIMA